Gino 9 Gennaio 2019 0

Sardegna 2019

                         Viaggio in Sardegna dal 23 apr. al 15 magg.2019

1)Mart.23/4

Ritrovo Livorno h. e partenza x golfo degli Aranci – Olbia  arrivo h. 9 del 24/4.

2)Merc.24

visita Olbia. dopo il pranzo in serata ci portiamo a Porto Paolo km.38  pernotteremo

3)Giov.25

Si parte per l’antico borgo medievale di Posada km.35 si prosegue poi per il Santuario  di San Francesco di Lula km.45 su di una strada di rara bellezza  riprendiamo per Nuoro subito dopo Oliena e a seguire Dorgali e Cala Gonone. Dove pernotteremo.

4)Ven 26

percorrendo la s.s.125 strada panoramica spettacolare, raggiungiamo Arbatax dove ranzeremo  gustando la veduta delle sue scogliere in porfido rosso, si riprende il cammino dirigendosi a Villaputzu km 70 chiuderemo la giornata a Simius, una spiaggia fra le più belle dell’isola.

5) Sabato.27

Capo carbonara km.6 ci attende per una passeggiata salutare, dopodiché seguiremo la costa verso Cagliari ricca di torri di avvistamento per poi inoltrarci in terra di nuraghi, tombe e scorci panoramici mozza fiato. Chiuderemo la giornata ad Armugia.

6) dom. 28

riprendiamo il cammino per la necropoli di Pranu Muteddu, la zona è ricca di vestigia uragiche, risalenti a 1500 anni a.c., di tombe dei giganti ecc. oltre a diversi paesini e borghi antichi veri scrigni di vita pastorale.

 7)lunedi 29

Dopo aver visitato a Barumini il famosissimo complesso nuragico Su Nuraxi, siamo nella zona delle giare e potremmo imbatterci nei simpatici cavallini mentre ci dirigiamo verso Cagliari dove domani assisteremo alla festa di Sant. Efisio

8)  mart 30

In mattinata visita guidata della città.  pomeriggio ci aspetta ciò che ci è sfuggito al mattino

9) merc.1/5

Festa di S. Efisio. Una festa grandiosa alla sua 363 edizione a cui partecipano migliaia di figuranti a piedi o a cavallo che provenienti da tutte le parti della Sardegna e indossando costumi tradizionali con suoni, canti e balli fanno da contorno ai Traccas grandi carri  trainati da giganteschi buoi, addobbati con gran fantasia di colori e di attrezzi di uso giornaliero. Noi ce la godremo stando comodamente seduti in tribuna.

10) giovedi 2

Ci dirigiamo verso Pula, (scavi di Nora) per proseguire poi lungo la costa del Sud (bella) e tornando verso l’interno, Siamo nell’Iglesiente, terra di miniere, visiteremo la necropoli di Montessu. raggiungiamo Carbonia per visitarne il museo del carbone ricavato in una miniera dismessa (interessantissimo) Al termine ci portiamo sull’isola di Sant’Antioco

11) venerdi 3

Visita dell’isola di Sant’ Antioco e di San Pietro (tempo permettendo) dove nel capoluogo Carloforte vi sono ancora attivi alcuni artigiani che lavorano il corallo.

12) sabato 4

Percorrendo tratti deserti di spiagge toccheremo La Fortezza di M.Sirai, Inglesias poi Buggerru e infine la desertica spiaggia di Piscinas.

13) dom. 5

Siamo nell’area centro-meridionale della Sardegna, dove Oristano fa da padrona  ricca di nuraghi, tombe di giganti, pozzi sacri ma anche di paesaggi da favola.

14) lunedi 6

Tharros qui i fenici fondarono una delle loro fiorenti città. Di qui ci muoveremo verso la costa ma non solo. All’interno, l’isola presenta percorsi veramente ricchi di fascino come da Cuglieri a Santu Lussurgiu,

15)Mart. 7

Losa, uno dei più celebri nuraghi di tutta la Sardegna sarà la meta di oggi che raggiungeremo  percorrendo strade che fiancheggiano boschi di lecci, roverelle o maestosi agrifogli.

16) Merc. 8

Torniamo sulla costa per raggiungere Alghero celebre città di origine spagnola percorrendo un tratto di costa molto bello con calle di sabbia fine che formano graziose dune.

17) Giov. 9

Siamo al nord dell’isola dove lungo la costa incontriamo luoghi di rara bellezza dove si sono sviluppati insediamenti turistici   come Stintino, Porto Torres, Castelsardo ma pure all’interno non sono da meno Sedini o San Pietro dell’immagine.

18) Vener 10

Tornando sui nostri passi ci portiamo a Sassari (che visiteremo con guida) percorrendo luoghi di incanto toccando Nulvi e Osilo

19) Sab. 11

Le chiese di Trinità di Saccargia e San Michele Salvenero di romanica fattura Le incontriamo sulla strada per Tempio Pausania per poi tornare sulla costa

20) Dom. 12

Mattinata: se possibile rilasciamoci in riva al mare. Pomeriggio visita a S.Teresa di Gallura terminando la giornata a Palau

21) Lun. 13

Dedichiamo la giornata alla visita dell’isola di Maddalena

22 mart 14

Ultimo giorno, chiudiamo il cerchio percorrendo la Costa Smeralda, toccando Arzachena, porto Cervo, Porto Rotondo, terminando la giornata Al punto d’imbarco.

22  mer 15

Imbarco a Olbia per il rientro.

Tot. Giorni 22  Tot. Km. Circa 1600

Il programma potrebbe subire variazioni

Il costo è in via di Definizione

Per maggiori info telefonare al 051 739009_340 8358182 o inviare email agostino7241@gmail.com
Tags:

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.